×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 50

Saranno celebrati oggi i funerali di Giuseppina Jacona, la farmacista uccisa da Angelo Porcello nel corso di una rapina giovedì scorso, 21 novembre. Durante il funerale, dalle 11 alle 12, tutte le farmacie siciliane resteranno chiuse in segno di lutto e di protesta per richiedere maggiore protezione da parte delle istituzioni così come annunciato dal presidente di Federfarma Sicilia, Francesco Mangano, e dal presidente di Federfarma Palermo, Roberto Tobia.
Venerdì, 22 Novembre 2013 19:57

250.000 euro il vero obiettivo dell'omicida

Scritto da

250.000 euro il vero obiettivo dei due ladri che ieri nel corso della rapina presso la farmacia Jacona di Blufi hanno ucciso la titolare accoltellandola alla gola. Sarebbe questa la prima conclusione a cui sono giunti gli inquirenti.

I Carabinieri di Petralia Sottana infatti hanno trovato la grossa cifra contenuta in due scatole di scarpe nascoste sopra l'armadio nella stanza da letto della vittima, l'ottantenne Giuseppina Jacona, la cui abitazione era in comunicazione con la farmacia.

Venerdì, 22 Novembre 2013 13:26

Uccisa per 3.700 euro

Scritto da

I Carabinieri della Compagnia di Petralia Sottana hanno arrestato gli autori della rapina di ieri pomeriggio ai danni della farmacia “Jacona” in corso Italia 117 a Blufi, durante la quale è stata uccisa la titolare.
Come vi abbiamo raccontato ieri subito dopo l'omicidio, Angelo Porcello 50 enne pregiudicato di Petralia Soprana e residente a Blufi e Gandolfo Giampapa, 18enne anch'esso nato a Petralia Soprana ma residente a Polizzi Generosa, intorno alle 18.00 sarebbero entrati nella farmacia per commettere la rapina ma al rifiuto della donna, la dottoressa Giuseppina Jacona, Porcello l'avrebbe colpita con un coltello da cucina con una lama di 20 cm, trovato sul luogo delitto.

Giovedì, 21 Novembre 2013 20:30

Farmacista uccisa da due banditi

Scritto da

Giuseppina Iacona, una farmacista ottantenne è stata sgozzata da due uomini durante un tentativo di rapina a Blufi, in corso Italia. La donna avrebbe reagito alla rapina e i due malviventi l'hanno accoltellata a morte.

I carabiniere hanno già fermato gli autori dell'omicidio. In manette Angelo Porcello di 50 anni e il diciottenne Gandolfo Giampapa, entrambi di Blufi. Porcello era agli arresti domiciliari ed ha tentato di tornare a casa, a pochi metri dallo stesso esercizio commerciale.
Alcuni passanti hanno assistito alla rapina e hanno fermato una pattuglia di carabinieri di Petralia Soprana in servizio nei pressi della farmacia che è subito intervenuta.

Partita sofferta, ma gradevole sotto il profilo tecnico, quella tra Caltavuturo e Bompietro conclusasi 3 a 1 per il Caltavuturo in trasferta a Bompietro. La partita si è sbloccata subito a favore dei padroni di casa con Mogavero che al 15° minuto ha battuto il portiere Brucato, per il Caltavuturo l’incontro comincia in salita. La reazione del Caltavuturo non si fa però  attendere e al 18° Sciortino sferra un bel tiro che colpisce in pieno il palo, mancando di poco il pareggio.

I carabinieri della Compagnia di Petralia Sottana durante lo scorso fine settimana hanno arrestato un noto pluripregiudicato di Blufi, il cinquantenne Angelo Porcello (nella foto), per detenzione abusiva di munizioni, ricettazione e minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Continuano le iscrizione all’Education Sport Camp 2013. L’importante progetto di educazione nello sport,  ideato da Giuseppe Librizzi, che ogni anno ha portato centinaia di giovani nel paese madonita provenienti da tutta la Sicilia, prenderà il via a fine mese.  Si rinnova quindi l’appuntamento con il corso etico-sportivo più importante della Sicilia e del Mezzogiorno che negli anni ha riscosso apprezzamenti non solo dai partecipanti. Bompietro si conferma quindi paese dello sport con la s maiuscola grazie all’Education Sport Camp organizzato da Giuseppe Librizzi in collaborazione con il Comitato Olimpico Siciliano.

Arrestati dai Carabinieri due abili truffatori e denunciato un autotrasportatore, per truffa aggravata in concorso ai danni di un’attività commerciale edile. E’ quanto hanno scoperto nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Bompietro nel corso di una mirata attività che ha portato all’arresto, in flagranza di reato ed in concorso tra loro, due persone con l’accusa di “truffa”, “sostituzione di persona e possesso di documenti di identificazione falsi”,

Pagina 4 di 4