Carabinieri sequestrano impianto di calcestruzzi per illeciti ambientali: Procura di Termini Imerese denuncia titolare dello stabilimento

Martedì, 20 Settembre 2022 14:32 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

I Carabinieri della Compagnia di Misilmeri, con il determinante contributo dei colleghi del Centro Anticrimine Natura - NIPAAF di Palermo,

hanno effettuato un controllo finalizzato alla verifica sulla corretta applicazione della normativa ambientale presso un impianto di produzione di calcestruzzi sito nel Comune di Misilmeri.
A seguito degli accertamenti effettuati, i militari hanno denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese, il titolare dello stabilimento per “apertura di scarico industriale senza autorizzazione” e “attività con emissioni in atmosfera senza la prescritta autorizzazione”, tutti illeciti previsti e puniti del Codice dell’Ambiente.
L’area è stata sottoposta a sequestro preventivo al fine di evitare il protrarsi della situazione antigiuridica ed impedire che il reato venisse portato ad ulteriori conseguenze. Il sequestro è stato convalidato dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Termini Imerese.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.