Geraci Siculo, cosa può fare l’Amministrazione pubblica per lo sviluppo turistico?

Lunedì, 27 Giugno 2022 02:52 Scritto da  Pubblicato in Dillo a Espero
Vota questo articolo
(1 Vota)

È di pochi giorni fa la notizia dell’inaugurazione di una nuova struttura ricettiva a Geraci Siculo, che giunge dopo altre iniziative imprenditoriali che sono attuate nel recente passato,

da diversi nostri concittadini, nei settori dell’ospitalità, della ricettività turistica e della ristorazione.

Pur accogliendo con ovvia soddisfazione e con grande speranza questa e altre simili iniziative, ci chiediamo cosa possa fare l’Amministrazione pubblica, nell’ovvio rispetto della separazione di ruoli e di funzioni, per agevolare l’imprenditoria che ha voglia di investire nel nostro paese e creare, così, sviluppo e occupazione.

Geraci vanta indubbiamente un patrimonio culturale e naturalistico invidiabile e possiede numerose e importanti potenzialità. Le nostre Chiese, i nostri monumenti, le nostre bellezze storico-artistiche e architettoniche, le nostre tradizioni e la nostra montagna, rappresentano un substrato di valore inestimabile.

Riteniamo, quindi, che vi debba essere un concreto e coordinato sforzo pubblico finalizzato all’adeguata e costante valorizzazione e promozione di tutto ciò che “è Geraci”. Il nostro paese, infatti, rappresenta anche un “modo” di vivere la socialità e il contatto con l’ambiente e il territorio, fatto di rispetto e di amore per i luoghi nonché di cura e di dedizione per l’accoglienza e l’ospitalità.

Appare importante, dunque, promuovere l’organizzazione di un’offerta turistica integrata, incentivando il mettere “a sistema” e “in rete”, fisica o virtuale che sia, tutti i servizi necessari a garantire, a coloro che scelgono di visitare il nostro Borgo, un’esperienza unica e fortemente coinvolgente.

Vanno certamente sfruttate e incentivate al massimo, in tal senso, le competenze culturali e digitali di tanti nostri concittadini, innamorati delle nostre bellezze e capaci di trasmettere il desiderio di visitare Geraci. Desiderio che deve anche essere veicolato dalle vetrine promozionali da attivare di concerto con gli altri attori, istituzionali e non, del settore turistico-ricettivo.

Necessaria ci appare, ancora, la sinergia tra i paesi limitrofi, allo scopo di creare una rete dell’offerta turistica che coinvolga in modo organizzato l’intero territorio madonita, promuovendo la formazione di guide turistiche stabili, creando pacchetti turistici strutturati e consentendo al visitatore di godere di percorsi prestabiliti che lo facciano sentire completamente immerso nell’atmosfera tipica dei nostri luoghi.

Crediamo fermamente che un settore turistico forte ed efficiente, avvantaggiato da politiche locali finalizzate a sostenerne lo sviluppo, possa essere un grande volano per il nostro paese e per il nostro territorio, in quanto permette di creare le condizioni per fare impresa in modo stabile e produttivo e per originare numerosi posti di lavoro, così ponendo un importante freno allo spopolamento in essere.

Parleremo di questo e di tanti altri temi a ciò attinenti, nell’incontro pubblico che a breve organizzeremo, cercando di far sedere allo stesso tavolo attività produttive, amministratori e cittadinanza, in modo da poter lanciare, o meglio rilanciare, da Geraci, un messaggio forte di speranza per la crescita del nostro amato Borgo.

Unione Democratica Geracese

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.