Termini Imerese, assemblea online delle associazioni termitane sul futuro del porto: istituire una Assemblea pubblica consultiva

Giovedì, 20 Gennaio 2022 16:25 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si è svolta un’assemblea delle associazioni termitane, promossa dal “Comitato Città Porto per un futuro sostenibile”,

per avviare tra il Comitato e le varie associazioni locali un coordinamento, per iniziare insieme un processo di discussione e partecipazione condivisa sulle prospettive di sviluppo per la città di Termini Imerese, a partire, ma non solo, dalla questione del porto.
Alla riunione sono state invitate tutte le associazioni ambientaliste, culturali, giovanili, di volontariato e sportive del territorio, nonché le rappresentanze sindacali e le principali organizzazioni professionali. Nonostante le difficoltà del momento, sono stati registrati oltre quaranta partecipanti. Dopo la presentazione delle proposte del Comitato Città Porto per un futuro sostenibile, si è sviluppato un ampio dibattito dal quale è emersa la unanime condivisione della necessità di avviare nel territorio un processo di coinvolgimento delle  forze locali, che finora è mancato, per discutere e definire una o più posizioni comuni sulla questione del porto e, più in generale, sulle prospettive di sviluppo del territorio, riprendendo  il percorso di partecipazione che aveva animato la redazione del Piano Strategico della città, ormai quindici anni fa.
Quasi tutti gli intervenuti hanno condiviso la proposta del Comitato Città Porto per istituire una Assemblea pubblica consultiva, ai sensi dell’art.60 dello Statuto Comunale, per la quale sarà necessario raccogliere le firme di oltre 1000 cittadini termitani. Inoltre è stata condivisa la necessità di proseguire nel percorso per la proclamazione di un referendum consultivo sul tema del porto, per il quale è stato già costituito un Comitato Referendario, che ha presentato nel novembre 2021 una proposta di quesito referendario al Comune. A questo proposito, il presidente del Comitato Referendario e del Comitato Città Porto per un futuro sostenibile hanno stigmatizzato il fatto che, fino ad oggi, non si sia ancora proceduto all’insediamento della Commissione referendaria del Comune, per la quale è stata inviata anche una lettera di sollecito lo scorso 10 gennaio.
Il presidente del Comitato Città Porto per un futuro sostenibile, Alessio Lo Bello, ha espresso grande soddisfazione per il successo dell’assemblea e per la ampia condivisione ricevuta sulle proposte del Comitato. “Si tratta di un grande stimolo a continuare nella sfida, difficile, che è stata intrapresa da ormai un anno per difendere una visione dello sviluppo “plurale” di questa città, nella quale ci sia anche spazio per il turismo, per la quale il futuro assetto del porto è centrale.” 
I convenuti all’assemblea hanno concordato di rivedersi tra due settimane in un nuovo incontro operativo per precisare il percorso di azione per l’avvio del processo partecipativo, per stilare un documento comune di intenti e per avviare le necessarie raccolte di firme.   
La prossima assemblea verrà convocata, salvo imprevisti, per venerdì 11 febbraio alle 18,00, sempre in modalità on-line sulla piattaforma Google Meet. Per qualsiasi informazione o richieste di ulteriori adesioni, invitiamo i cittadini a contattarci direttamente, oppure inviando una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.