Collesano, Corrado Lopresto il collezionista italiano di auto d’epoca più famoso al mondo in visita al Museo della Targa Florio

Giovedì, 30 Dicembre 2021 02:38 Scritto da  Pubblicato in Collesano
Vota questo articolo
(0 Voti)
Architetto e imprenditore milanese, Corrado Lopresto è senza dubbio il collezionista italiano di auto d’epoca più famoso al mondo.
Dal 1979 ha creato una collezione unica di pezzi unici, prototipi e auto speciali italiane. La sua grande passione e conoscenza della storia e del design delle auto italiane gli ha permesso di scoprire capolavori dimenticati del passato.
La sua particolare attenzione al restauro e alla conservazione è stata premiata negli anni con oltre 250 premi in tutto il mondo. Tra essi, il premio FIVA patrocinato dall’Unesco per il restauro conservativo dell’Alfa Romeo SZ, il premio “Personal Achievement of the Year” di Octane (premiazione internazionale più importante al mondo) per il restauro delle due Isotta Fraschini 8C Monterosa e il premio Eccellenza ACI Storico 2020. Ha vinto 4 coppe d'oro a Villa D'este un best in show della giuria ed altri 14 premi, a Pebble Beach altre affermazioni importantissime.
È 22° nella classifica mondiale dei collezionisti secondo The Key .E' al 35° posto (primo italiano e secondo tra i collezionisti) nella classifica delle persone più influenti nel mondo delle auto d'epoca, secondo la rivista inglese Magneto.
L'Architetto Corrado Lopresto, è stato in "Tour" sulle strade del mito dal 16 al 19 dicembre. Venerdì 17 dicembre ha fatto tappa al "Museo della Targa Florio di Collesano", dove è stato accolto con il suo staff dal Conservatore  Michele Gargano.
Lungo il Corso di Via Roma e' stata esposta la vettura " Lancia Augusta Berlina Lusso" con cui "Costantino Magistri" vinse l'edizione della "Targa Florio" dell'anno 1936.
L’evento, un  tour culturale per auto storiche e' stato organizzato dalla "Lopresto". L’occasione è stata la rievocazione della vittoria di Costantino Magistri alla Targa Florio del 1936, della quale la Collezione conserva la bellissima  Lancia Augusta Berlina Lusso. Disputata sul Piccolo Circuito delle Madonie, la “Cursa” di quell’anno è avvenuta con una data insolita, il 20 dicembre, e ha visto la partecipazione di 11 concorrenti, con il vincitore che ha concluso a una media di 67 km/h i 72 km da percorrere due volte.
La rievocazione della gara ha celebrato l’85esimo anniversario della vittoria di Costantino Magistri, un evento unico in cui i partecipanti hanno ripercorso il Circuito delle Madonie. Il percorso si è snodato tra le città di Palermo, Cefalù, Messina, Patti,Tindari e Nicosia alla scoperta dei luoghi storici della Targa Florio. Toccando tappe-simbolo come il Museo del Motorismo Siciliano di Termini Imerese, il Museo della Targa Florio di Collesano, e le tribune di Floriopoli. Attraverso le raccolte museali di Messina, Palermo e Cefalù, il Tour inoltre ha apprezzato i  rarissimi dipinti del grande pittore siciliano del Quattrocento Antonello da Messina in una full immersion nella cultura dell’Isola.
La Città di Nicosia nell’ultimo giorno, ha accolto la kermesse in costumi della belle Epoque per il pranzo e i festeggiamenti insieme alla famiglia Magistri. Il nipote anche lui Costantino come il nonno, ha portato a Nicosia la Targa originale destinata al vincitore e conservata gelosamente dalla famiglia. E' stata tributata a Nicosia, alla vettura ed al famoso collezionista una festa d'altri tempi, i figuranti tutti rispettosi dell'abbigliameno d'epoca erano impeccabili negli abiti e nelle movenze. Un vero tuffo nel passato degno di Cinecittà.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.