Caccamo, omicidio di Roberta Siragusa: l’ex fidanzato rinviato a giudizio. Il 5 gennaio l’udienza preliminare

Giovedì, 23 Dicembre 2021 03:09 Scritto da  Pubblicato in Caccamo
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il gup del Tribunale di Termini Imerese, Emanuele Bencivinni, ha fissato l’udienza preliminare per il prossimo 5 gennaio,
a seguito della richiesta di rinvio a giudizio presentata dal procuratore capo di Termini Imerese, Ambrogio Cartosio, e dal sostituto procuratore  Giacomo Barbara, nei confronti di Pietro Morreale, accusato del reato di omicidio volontario e di occultamento del cadavere dell’ex fidanzata Roberta Siragusa. La giovane di 18 anni è stata uccisa a Caccamo il 24 gennaio di quest’anno.
La pubblica accusa contesta all’indagato, in stato di custodia cautelare in carcere, il reato di omicidio con l’aggravante di avere commesso il fatto con premeditazione contro la persona a lui legata da relazione affettiva e di avere agito con crudeltà. Pietro Morreale è l’unico indagato.
Gli avvocati difensore dei familiari della vittima, Sergio Burgio e Giuseppe Canzone, esprimendo soddisfazione per la veloce conclusione deglle indagini hanno dichiarato “i nostri assistiti nonostante siano fortemente provati per la tragica scomparsa della cara Roberta, sono molto determinati affinché si possa giungere all’accertamento della verità e venga fatta giustizia, contro chi ha commesso l’efferato omicidio”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.