Maltempo: il punto della situazione a Termini Imerese, Sciara e Caccamo

Martedì, 16 Novembre 2021 19:29 Scritto da  Pubblicato in Comprensorio
Vota questo articolo
(0 Voti)
È stato un nuovo tragico pomeriggio quello di oggi 16 novembre 2021 che ha visto un'altra bomba d'acqua abbattersi nei paesi che circoscrivono il Monte San Calogero.
Ad essere colpiti ancora una volta sono stati Termini Imerese, Sciara e Caccamo già precedentemente flagellati dal maltempo della scorsa settimana che ha creato disagi ma sopratutto diversi danni al territorio, sotto ogni punto di vista. Cerchiamo di fare il punto della situazione sulle tre cittadine colpite:

Termini Imerese: gravi danni nella parte bassa della città, dove si sono registrati diversi allagamenti che hanno recato danni a case e aziende in particolare alla ditta Cascino che ha subito un ingente danno e attualmente impiegati e volontari stanno lavorando senza sosta per cercare di mettere in salvo il materiale. Via Libertà è stata letteralmente invasa dall'acqua che ha causato anche la caduta di un muro all'entrata della città con materiale edile che si è sparpagliato anche sulla strada di accesso rendendo ancor più complicata la situazione e ancora il torrente Barratina è esondato facendo fuoriuscire acqua e fango dagli argini. Attualmente da quanto si apprende, alcune strade sono interrotte ma si sta cercando di riportare il tutto alla nomalità.

Caccamo: Anche qui diverse strade sono diventati dei veri e propri torrenti così come accaduto la scorsa settimana, tuttavia le precedenti piogge hanno colpito anche la strada che da Caccamo porta a Montemaggiore Belsito che è stata chiusa perchè imvasa da fango e acqua. Interrotta anche per qualche ora la circolazione sulla SP21 tra Sciara e San Giovanni Li Greci dove la forza dell'acqua ha lambito anche un frantoio adesso chiuso per sicurezza. Un automobilista è stato messo in sicurezza dalla Protezione Civile di Sciara.

Sciara: Pioggia insistente che però non ha creato disagi alla viabilità. I danni però saranno visibili domani con la luce del sole in quanto le forti piogge hanno peggiorato le condizioni dei terreni agricoli già messi a dura prova dalla precedente bomba d'acqua e purtroppo adesso si dovranno fare i conti con le gravi conseguenze che si riperquoteranno sull'economia. Osservato speciale è il Fiume Torto che si è ulteriormente ingrossato e adesso inzia a far paura perchè il suo livello si è alzato esponenzialmente.

In tutto il territorio interessanto intanto già dalle prime ore del pomeriggio sono sul posto Carabinieri, Polizia, Polizia Municipale, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e volontari della Protezione Civile che stanno mettendo in sicurezza i posti più colpiti e stanno portando aiuto alla popolazione. Per quanto riguarda la giornata di domani, è atteso un nuovo peggioramento secondo quanto indicato dalla Protezione Civile Regionale.
Giovanni Azzara

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.