Termini Imerese, si e’ conclusa l’unicesima edizione di “Notti di luce clandestine”

Mercoledì, 01 Settembre 2021 10:01 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)
E’ stata un’edizione all’insegna dell’Emozioni quella che si è appena conclusa a delle “Notti di luce Clandestine”. Il pubblico, sempre numeroso ad ogni appuntamento,
si è emozionato e divertito insieme ai numerosi ospiti presenti in questa edizione. La prima serata è stata dedicata alla “Donna” e in questa circostanza sono intervenuti: la giornalista Rai, Adriana Pannitteri, l’autrice Sofia Muscato, l’attrice Maria Rosaria Omaggio e la cantautrice Grazia Di Michele che ha concluso la serata con un concerto. Nel corso della manifestazione è stato proiettato il cortometraggio dal titolo “La mia Regina” di Antonio Pandolfo. Particolarmente emozionante è stata la testimonianza di Barbara Bartolotti dell’associazione “Libera di Vivere”.

“La televisione e la sua influenza sul costume e la musica” è stata il protagonista della seconda serata. In questo appuntamento sono intervenuti il giornalista e critico musicale Dario Salvatori, lo scenografo della Rai e di numerose edizioni del Festival di Sanremo, Gaetano Castelli e l’attrice Maria Rosaria Omaggio. La splendida voce di Federica Neglia ha regalato emozioni e ricordi rievocando gli anni ’60, ’70, ’80 e ’90 fino ai giorni nostri, con le canzoni più rappresentative di quei tempi. La serata si conclusa con un concerto di Roberto Gervasi & My Jazzy Accordion che hanno incantato il pubblico con il loro stile.

Nel galà conclusivo l’attore Paride Benassai ha ricevuto un riconoscimento alla carriera, dal presidente della Federazione Italiana Teatro Amatori, Carmelo Pace. Sono stati consegnati i premi “Gatto Barlacio”: all’apicoltore Carlo Amodeo, all’archeologa e professore dell’Università di Berna Elena Mango, all’imprenditore Walter Rudolf Ansorge, al promotore culturale di “Borgo Parrini”, Giuseppe Gaglio e al cantautore Peppe Lana, quest’ultimo vincitore del festival internazionale del Tulipano di Seta Nera nella categoria video musicali con la canzone “Libertà” per la regia di Gianni Cannizzo.

Entusiasta il direttore artistico, attore e regista Rocco Mortelliti: “Questa manifestazione vuole essere un contenitore culturale d’emozioni” afferma il direttore artistico “l’uomo senza arte non può vivere perché rappresenta lo specchio della nostra società. L’arte testimonia la nostra esistenza ecco perché diventa necessaria.”

La manifestazione è stata patrocinata dal Comune di Termini Imerese, dall’Assessorato Regionale del Turismo dello Sport e dello Spettacolo e ha ottenuto il sostegno di alcune realtà economiche come: Ecorek, Enel e Tecnimpianti, da alcuni anni partener principali dell’iniziativa culturale.

"Notti clandestine è certamente una rassegna significativa per qualità e diversificazione delle iniziative.” dice Manlio Messina assessore regionale al turismo sport e spettacolo “La sua filosofia si inquadra perfettamente in quella perseguita dall'Assessorato al Turismo di favorire eventi, dove il messaggio artistico e culturale siano fondamentali nel promuovere il nostro territorio, nello specifico la città di Termini Imerese. Ringrazio gli organizzatori, che in momenti difficili come questi, si sono impegnati per realizzare un progetto così interessante e soprattutto che punta alla "ripartenza" della vita delle nostre comunità attraverso il messaggio artistico e per questo siamo stati lieti di patrocinarla.”

Grande apprezzamento, da parte del pubblico, hanno avuto anche gli “Aperitivi Clandestini” dove ogni pomeriggio dal 21 al 25 agosto si sono susseguiti degli scrittori. Tra gli ospiti sono intervenuti: lo storico Gaetano Basile, il giornalista Nuccio Vara, l’editore Agostino Porretto, il direttore della sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia, Ivan Scinardo, (con letture affidate all’attore Cece Biondolillo), lo scrittore Francesco Terracina e il giornalista Felice Cavallaro.

“Anche quest’anno abbiamo messo in campo uno sforzo organizzativo non indifferente, proponendo agli amanti della cultura un programma di primo piano con ospiti di fama nazionale” dice Totò Scaccia tra i promotori dell’iniziativa “ringrazio gli sponsor e l’assessore regionale Messina che hanno condiviso la nostra iniziativa, sostenendoci con grande entusiasmo, e il Comune di Termini Imerese per la collaborazione fattiva soprattutto in questo momento dove la pandemia ha condizionato da troppo tempo le abitudini di tutti noi.”

Alle “Notti di Luce Clandestine” hanno, inoltre, aderito numerosi Enti e Associazione quali: La lega filo d’oro, Lions Termini Imerese Host, Associazione Nazionale Città Gemelle, Sisters Cities International, Fidas ADVS, Associazione Amici della Musica di Termini Imerese, Federazione Italiana Teatro Amatori, Piano Focale Scuola di Cinema Indipendente e FIDAPA.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.