Nasce l’Associazione legumi siciliani per rilanciare la filiera e lo sviluppo sostenibile

Giovedì, 03 Giugno 2021 09:45 Scritto da  Pubblicato in Sicilia
Vota questo articolo
(0 Voti)
L’obiettivo dell’audizione on line del 4 giugno è di raccogliere suggerimenti, indicazioni, proposte di tutti coloro che vorranno apportare, arricchire e implementare il “manifesto” che hanno già redatto i promotori,
al fine di renderlo rappresentativo di tutti i bisogni e le necessità dei soggetti della filiera.
A causa delle limitazioni dovute alla pandemia, solo una delegazione si recherà presso l’azienda Sillitti di Caltanissetta per onorare l'impegno assunto il 19 marzo del 2021 dal Comitato promotore. L'appuntamento per la firma degli atti è stato rinviato al 27 agosto 2021 data in cui si costituirà l’Associazione “Legumi siciliani”. Per partecipare è necessario inviare la scheda di adesione e si riceverà il link di accesso.
Al momento hanno dato la loro adesione: Antonio Sillitti, Azienda Sillitti; Pietro Busetta, ideatore della Costituenda associazione “Legumi Siciliani Aps”; Francesco Nicoletti, Assessore alla Crescita Territoriale del Comune di Caltanissetta, promotore del Primo Parco mondiale dello Stile di vita Mediterraneo; Biagio Agostara, presidente Idimed, Istituto Dieta Mediterranea; Ziniti Rozen Cancilla, presidente Enohobby club Panormita, FICE; Francesco Cancellieri, Responsabile Nazionale Aree Protette ed Ecoregioni di SIGEA; Matteo Fici e Giusi Carioto, Start-up Tedtrip - Turismo sostenibile ed esperienziale. Gli interventi tematici saranno tenuti da: Mario Liberto, autore del libro Legumi Sostenibili: buoni per buongustai, vegetariani e vegani; Mauro Sarno, Azienda Sparacia, Università degli Studi di Palermo; Paolo Castelli, Materland srl; Angelo Barone della rete C. I. B. O. (Cultura, identità, biodiversità, organizzazione); Giusi Carioto, Start-up Tedtrip. Uno spazio significativo sarà riservato agli interventi programmati a cura dei soggetti aderenti che si sono registrati con l'invio della scheda. L’evento sarà moderato da Francesca Cerami, direttore Idimed. Alla manifestazione interverrà Dario Cartabellotta, direttore del Dipartimento Agricoltura.
I legumi sono stati e continueranno ad essere elementi prioritari della civiltà agricola ed alimentare della Sicilia. Fave, ceci, lenticchie, fagioli, cicerchie, lupini hanno caratterizzato l'identità dei piatti tipici della cucina siciliana e non solo. E proprio in questo contesto, all’interno della ricerca di nuovi modelli sostenibili di agricoltura, dove la capacità di coniugare produzione, sicurezza alimentare, salute e rispetto per l'ambiente, la loro valorizzazione diventa sempre più importante. Alimenti di qualità, capaci di ridurre il carico chimico e di rigenerare i suoli attraverso l’avvicendamento colturale. Emblema di una agricoltura sana, giusta e sostenibile, fulcro centrale dell’internazionale Dieta Mediterranea.
Il link della Scheda di iscrizione e del Manifesto dell’Associazione:  https://drive.google.com/file/d/1dCqnrBt2msDCcXPt9jdVPZ5L-co-ybwM/view. Per informazioni: Il Comitato Promotore – Francesca Cerami 3402465324Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.