Mons. Corrado Lorefice positivo al COVID-19, sta bene e le sue condizioni di salute non destano alcuna preoccupazione

Mercoledì, 05 Maggio 2021 14:10 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(2 Voti)
Mons. Corrado Lorefice Mons. Corrado Lorefice
L'arcivescovo di Palermo, Mons. Corrado Lorefice è risultato positivo al COVID-19. A darne notizia è il direttore della Sala Stampa dell'Arcidiocesi, Luigi Perollo il quale con una nota spiega che:
"l’Arcivescovo è risultato positivo al tampone e le sue condizioni di salute non destano alcuna preoccupazione e l’Arcivescovo è costantemente monitorato così come prevedono i protocolli sanitari specifici".
L'arcivescvo ha voluto subito rassicurare i fedeli con un messaggio: "Carissime, carissimi, come in una famiglia dove si condividono gioie e trepidazioni, desidero essere io a comunicarvi che sono risultato positivo al test del coronavirus Covid-19. In questi mesi ho attraversato accanto a molti di voi una circostanza che per tanti si è purtroppo rivelata particolarmente dura e dolorosa, ma come ho sempre detto la ‘bella’ fede che condividiamo ci sostiene serenamente nella speranza. In questi giorni mi sottoporrò agli esami clinici e radiologici del protocollo sanitario previsto per iniziare subito la terapia. Certo del vostro affetto – per me motivo costante di gratitudine al Signore – invochiamo insieme Maria nostra Madre e nostra Sorella, esperta custode di speranza e di pazienza. A Lei e a S. Rosalia affidiamo quanti in questo tempo di prova sono afflitti da questo subdolo virus, per le loro famiglie e per quanti si spendono per la salute di tutti, con infaticabile passione e con amore. Aspettando con fiducia di tornare presto anche ‘fisicamente’ tra di voi, vi benedico di cuore". Nell'ultimo anno Lorefice ha evitato quanto più possibile di celebrare anche con altri sacerdoti le varie funzioni in presenza e negli ultimi giorni Sua Eccellenza non ha presieduto celebrazioni pubbliche, né effettuato incontri, preferendo lavorare via web. E proprio dal web in queste ore stanno arrivando messaggi di vicinanza e preghiera in attesa di una pronta guarigione. 
Giovanni Azzara

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.