Ambiente, 33 progetti finanziati con 40 milioni di fondi europei. 4 nel Comprensorio: Geraci Siculo, Castelbuono, S. Mauro Castelverde

Mercoledì, 03 Marzo 2021 22:48 Scritto da  Pubblicato in Comprensorio
Vota questo articolo
(0 Voti)

Trentatré progetti finanziati per un totale di più di 40 milioni di euro. Il Governo Musumeci, su proposta dell'assessore al Territorio e ambiente Toto Cordaro,

ha approvato la graduatoria definitiva Po Fesr Sicilia 2014/2020  per la tutela della biodiversità terrestre e marina e la valorizzazione del paesaggio rurale. 
I soggetti ammessi alla dotazione finanziaria sono Comuni, Enti gestori delle riserve naturali (fra cui il Dipartimento Sviluppo Rurale della Regione Siciliana) e gli Enti parco della Sicilia.
Palermo è il territorio più rappresentato, con otto progetti finanziati, seguita da Catania (cinque), Messina (sette), Trapani (sei), Siracusa e Ragusa (tre ciascuna), e Agrigento (uno).
4 sono nel Comprensorio Termini Imerese, Cefalù, Madonie: 2 a Geraci Siculo, 1 a Castelbuono e 1 a S. Mauro Castelverde, per un totale di circa 5 milioni di Euro.
Eccoli nel dettaglio:
Comune di Geraci Siculo: Azione di conservazione e miglioramento naturalistico degli stagni e delle torbiere di Geraci Siculo. Importo concesso € 697.402,06.
Comune di Geraci Siculo: Interventi ed azioni per la tutela e la ricomposizione di habitat degradati in Zona Speciale di Conservazione ITA020020 “Querceti sempreverdi di Geraci Siculo e Castelbuono” da realizzarsi nei complessi boscati demaniali comunali della sughereta di Geraci. Importo concesso € 1.500.000,00.
Comune di Castelbuono: Per interventi ed azioni per la tutela e la ricomposizione di habitat degradati in Zona Speciale di Conservazione ITA020004 “Monte S. Salvatore, Monte Catarineci, Vallone Mandarini, Ambienti umidi” e ITA 020050” Parco delle Madonie” da realizzarsi nei complessi boscati comunali del Comune di Castelbuono (Pa). - Contrade Sempria – Cozzo Luminario – Piano Ferro – Piano Pomo. Importo concesso € 1.252.967,88.
Comune di San Mauro Castelverde: Lavori di rimboschimento, ricostruzione boschiva e fruizione sociale e ricreativa del bosco, con azioni di miglioramento degli habitat degradati”. Importo concesso € 1.500.000,00.
“Abbiamo raggiunto un altro importante obiettivo in materia di spesa comunitaria – commenta l'assessore Cordaro – investendo in progetti che  ci consentiranno di arrestare la perdita di biodiversità terrestre e marina, e di ripristinare gli eco sistemi attraverso il recupero e la valorizzazione dei beni ambientali. Si tratta di interventi che puntano a tutelare l’ambiente e a promuovere un uso efficiente delle risorse naturali che rappresentano la cultura e l’identità del nostro territorio siciliano".
Tra i progetti ammessi al finanziamento regionale spicca quello del Comune di Palermo per la Valle del fiume Oreto, finanziato con un importo di circa 5 milioni e 600 mila euro. Il Comune di Mazara del Vallo, con quasi tre milioni di euro, ottiene il secondo finanziamento più consistente per il restauro della vegetazione a Ziziphus Lotus, in contrada Affacciata. Messina, invece, con 3,7 milioni di euro potrà mettere in campo interventi di tutela e salvaguardia della biodiversità nella Riserva naturale orientata Laguna di Capo Peloro.
L’attuazione di questi interventi consentirà, infine, di definire il Piano delle azioni prioritarie (PAF) per la tutela della biodiversità siciliana e costituirà la base di partenza per la programmazione comunitaria 2021/2027. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.