Covid, la Regione impugnerà decisione Tar su prezzo tamponi: È immorale utilizzare l’emergenza per fare utili oltre il doveroso

Venerdì, 05 Febbraio 2021 23:05 Scritto da  Pubblicato in Sicilia
Vota questo articolo
(0 Voti)

No al prezzo di 15 euro imposto dalla Regione ai laboratori d'analisi privati per l'esecuzione dei tamponi rapidi. Lo ha stabilito la Prima sezione del Tar con due sentenze che hanno accolto,

il ricorso presentato da numerosi gestori di laboratori contro l'assessorato regionale alla Salute che attraverso una direttiva aveva fissato un prezzo di 15 euro per singolo test. I laboratori hanno lamentato la "diseconomicita'" del prezzo imposto e hanno avuto ragione. Ma la sentenza sarà impugnata dalla Regione.
«La decisione del TAR Palermo sul prezzo dei tamponi sarà impugnata al CGA e, nel frattempo, verrà emanato un nuovo decreto che comunque ripeterà la stessa tariffa. Oggi un tampone rapido costa meno di 4 euro e la tariffa fissata è forse persino troppo alta. Il Dipartimento per le attività sanitarie e osservatorio epidemiologico spiegherà bene il percorso della determinazione della tariffa, ma non mi pare che si possa anche solo ipotizzare di utilizzare l’emergenza per fare utili oltre il doveroso. È semplicemente immorale». Lo dice l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.