Operazione Aquarium. I Carabinieri stanno procedendo a Termini e Palermo a 16 arresti per per droga, furto, estorsione e rapine

Giovedì, 04 Dicembre 2014 07:28 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Video dei Carabinieri di Palermo

Dalle prime ore del mattino, a Palermo e Termini Imerese, i carabinieri di Termini Imerese e di Monreale, coadiuvati dai colleghi di Palermo, stanno dando esecuzione a 16 misure di custodia cautelare (di cui 3 in carcere e 13 agli arresti domiciliari), nonché di 5 misure cautelari con l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, emesse dal GIP del Tribunale di Termini Imerese su richiesta della locale Procura, nei confronti di altrettanti indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, furto aggravato e ricettazione in concorso, estorsione, rapina e detenzione abusiva di armi.

Le indagini, avviate nel dicembre 2012 e condotte dal Nucleo Operativo della Compagnia di Termini Imerese, hanno consentito di delineare le responsabilità penali di diversi soggetti. 

I militari hanno accertato:
- l'esistenza e l’operatività di quattro gruppi indipendenti di giovani dediti allo spaccio di hashish e cocaina, operanti nei territori di Termini Imerese e Palermo, e di alcuni “grossisti della droga” dai quali gli stessi si approvvigionavano per soddisfare i loro utenti; nel corso delle attività investigative sono state arrestate in flagranza di reato 6 persone, altre 10 segnalate all’Autorità competente, sequestrati 20 grammi di cocaina e 150 hashish, oltre alla somma 1.000 euro in contanti;
- l’esistenza di un sodalizio criminale specializzato nei furti presso esercizi commerciali e nella contestuale ricettazione della merce rubata;
- la commissione di diversi furti con strappo, trasformatisi in talune circostanze in rapine, operati a danni di anziani di Termini Imerese;
- due casi di “cavallo di ritorno”, ai danni di soggetti vittime di furto di motocicli, successivamente restituiti dietro compensi in denaro.

Sono finiti in carcere Giuseppe Virzì, detto Ivan, 39 anni, Salvatore Augusta, 45 anni, Giuseppe Augusta, 22 anni; agli arresti domiciliari invece Paolo Genovese, 28 anni, Giuseppe Di Maria, 57 anni, Mario Cangelosi, 36 anni, Antonella Vitale, 31 anni, Francesco Gazzano, 27 anni, Gianluca Fasone, 36 anni, Maria Lauretana Governara detta “Valentina”, 27 anni, Rosa Mantia, 25 anni, Carmela Scarcipino Pattarello, 45 anni, Francesco Duca, 26 anni, Rosario Cozzo, 26 anni, Orazio Cefalù, 25 anni.
Hanno l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria: Salvatore Boscarino, 21 anni, Dario Cilfone, 28 anni, Silvio Giuseppe Napolitano, 20 anni, Alessio Napolitano, 22 anni, Agostino Contino, 30 anni.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.